EDUCAZIONE CINOFILA - PER TUTTI I CANI

Percorsi individuali

"Siamo abituati a pensare al cane come a qualcuno da gestire, da portare nel mondo secondo il nostro stile, correggendolo se sbaglia, imponendogli il nostro modo di rispettare le regole. Un individuo da integrare in una società che non gli appartiene, passivo e tollerato se non reca alcun disturbo. Ma esiste anche un altro modo di vivere con questo amico così speciale, e sta nella condivisione.

E’ possibile, infatti, insegnare al cane le regole, le abitudini e i ritmi dell’ambiente in cui si trova, stabilmente o per caso, lasciandogli poi libera scelta nelle decisioni relative alle modalità di applicazione.

Il mondo del cane è fatto principalmente di odori: sono i suoi riferimenti, i suoi capisaldi, gli elementi che maggiormente di stagliano sullo sfondo, ad indicare percorsi, atteggiamenti, decisioni da prendere. E’ inevitabile, quindi, che viva in una dimensione differente da quella umana, che segue leggi sue proprie, ma che può trovare i suoi punti d’incontro con la realtà umana.

Per sua natura generalmente il cane tende ad adattarsi ai contesti, ad evitare i conflitti, ad intuire quale sia il modo migliore per farsi accettare: è molto spesso infatti proprio la nostra gestione, che non tiene conto, per superficialità, per incapacità o per pura ignoranza, delle caratteristiche naturali di una specie diversa dalla nostra, a creare problemi di integrazione e di convivenza, che, se lasciato libero di muoversi in autonomia, probabilmente il cane saprebbe risolvere senza difficoltà.

Per questo motivo scegliere di condividere anziché di gestire molto spesso è la sola possibilità che abbiamo di vivere insieme in armonia" (Veronica Papa)

 

Mi ci ritrovo molto nelle parole delle Veronica, infatti le mie "Lezioni Cinofile" si svolgono proprio così, nel totale rispetto dell'individuo.

Più che "Lezioni Cinofile", queste sono proprio delle esperienze che hanno come scopo, il capire che cosa vuole comunicarci il nostro cane; osservando i comportamenti dei cani, di come comunicano (tra di loro e/o con l'ambiente), di come si muovono e sfruttano lo spazio attorno a se, riusciremo a capire molte cose e più siamo sensibili a questo tipo di cose, più vedremo un cambiamento nel nostro cane.

 

In queste esperienze cercheremo appunto di rispettare il più possibile le loro naturali modalità di socializzazione, senza interferire. 

Li lasceremo interagire tra di loro, nel modo più autonomo possibile, riducendo al minimo la nostra comunicazione (sia verbale che non verbale). Faremo anche molta attenzione a come influisce la nostra influenza che attraverso prossemiche, movimenti volontari e non,  caricheranno o alleggeranno di energia il set.

La comunicazione del cane è molto sottile, ma è molto efficace,  soprattutto quando si sente lontano dal rischio di un conflitto, quindi anche a distanze che a noi appariranno molto ampie.

Ricordo inoltre che i cani agiscono anche sulla base di informazioni chimiche, che raccolgono e analizzano attraverso l'apparato vomero nasale (procedimento che richiede tempi di elaborazione abbastanza lunghi).

Durante queste esperienze cercheremo soprattutto di rispettare le loro distanze e tempistiche, ponendo molta attenzione anche alle nostre emozioni, in quanto andranno ad influenzare il comportamento sia nostro che dei cani presenti, portandoci a fare movimenti che andranno ad incidere sul set.

Se sei intenzionato a capire VERAMENTE il tuo cane e se sei disposto a vedere il mondo da un'altra prospettiva (la sua), allora questo è il percorso che fa al caso tuo!

 

Vedrai con i tuoi occhi come la relazione e la giusta comunicazione sono il miglior GUINZAGLIO per riuscire a condurre te ed il tuo cane verso un mondo tutto nuovo, fatto di reciproche scoperte ed evoluzioni!

 

Queste esperienze hanno durata variabile

e dipendono molto dalle risposte dei cani.