top of page

Allergie e Intolleranze Alimentari nei Cani: Come il Pet-Food Industriale Potrebbe Essere il Colpevole

Aggiornamento: 15 ore fa

Chi possiede un cane sa bene che la salute del proprio amico a quattro zampe passa anche (e soprattutto) attraverso la ciotola. Ma cosa accade quando il cibo che crediamo sia il più adatto per il nostro cane in realtà gli causa allergie o intolleranze alimentari? Negli ultimi anni, è emerso un crescente dibattito su come certi tipi di pet-food industriali possano influire negativamente sulla salute dei nostri cani, e oggi voglio approfondire questo tema con voi.


allergie e intolleranze alimentari nel cane

Cosa sono le Allergie e le Intolleranze Alimentari?

Prima di tutto, è importante distinguere tra allergie e intolleranze alimentari. Le allergie sono reazioni del sistema immunitario a una proteina specifica che il corpo identifica erroneamente come una minaccia. Queste possono manifestarsi con sintomi come prurito, eruzioni cutanee, e disturbi gastrointestinali. Le intolleranze, d'altra parte, non coinvolgono il sistema immunitario e solitamente si manifestano con problemi digestivi dopo l'ingestione di un certo alimento.


Il Ruolo del Pet-Food Industriale

Negli scaffali dei negozi possiamo trovare una vasta gamma di prodotti alimentari per cani, molti dei quali promettono di essere completi e bilanciati. Tuttavia, non tutti questi alimenti sono creati uguali. Ecco alcuni aspetti del pet-food industriale che potrebbero non essere ideali per la salute del vostro cane:

1. Ingredienti di Bassa Qualità

Molti alimenti commerciali per cani utilizzano ingredienti di bassa qualità o sottoprodotti animali che sono più economici da produrre ma meno nutritivi. Questi ingredienti possono essere più difficili da digerire per i cani e possono contribuire a intolleranze alimentari.

2. Eccesso di Cereali

Nonostante i cani possano metabolizzare i carboidrati, il loro sistema digestivo è ottimizzato per una dieta ricca di proteine. Molti cibi commerciali, tuttavia, hanno i cereali come ingrediente principale. Questo non solo può portare a un squilibrio nutrizionale, ma anche innescare intolleranze, specialmente se il cane ha una sensibilità ai cereali.

3. Additivi e Conservanti

Per mantenere i pet-food sullo scaffale per lunghi periodi, vengono spesso aggiunti conservanti, coloranti e altri additivi chimici. Questi possono essere irritanti o allergeni per alcuni cani, scatenando reazioni allergiche.


Cosa Fare?

Se sospettate che il vostro cane possa soffrire di allergie o intolleranze alimentari, è essenziale agire con prudenza:

  • Consultate un Veterinario: Un professionista può aiutarvi a identificare gli allergeni tramite test specifici.

  • Leggete le Etichette: Scegliete alimenti con ingredienti di alta qualità, senza additivi e con una buona percentuale di proteine animali.

  • Considerate Diete Alternative: Dieta barf (a base di carne cruda e ossa), dieta casalinga o alimenti formulati specificamente per il benessere animale possono essere opzioni valide.

La salute del vostro cane è preziosa, e sapere cosa c'è nel suo piatto è il primo passo per garantirgli una vita lunga e felice. Con una maggiore consapevolezza e attenzione, possiamo fare scelte più informate per il benessere dei nostri amici pelosi.


Se utilizzate il cibo industriale, vi invito a leggere il mio ultimo articolo su alcune cose da tenere a mente quando si acquistano questi prodotti.


La sua salute,

la tua felicità


Giada Piumatti

Educatore Cinofilo Etologico Olistico

Consulente della Relazione Animale ed Alimentare del Cane & del Gatto

Naturopata Animale in formazione

23 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comments


bottom of page