top of page

L'impatto alimentare sulla salute dei nostri animali

Aggiornamento: 10 mag 2023

Come spesso ripeto: SIAMO NOI A SCEGLIERE PER LORO.

L’impatto di questa scelta alimentare si ripercuote inconfutabilmente sulla salute dei nostri animali domestici. Abbiamo iniziato a ricercare alimenti sempre più sani, di provenienza locale, freschi e meno processati, e questo (fortunatamente) abbiamo iniziato a farlo anche per i nostri animali domestici. Ad oggi, infatti, anche per loro, sono disponibili varie diete etichettate come naturali, non processate e/o senza cereali (leggi l'articolo "Trabocchetto GrainFree").


Vari studi hanno anche dimostrato che la composizione, in termini di nutrienti di una dieta, è un fattore che determina differenze nelle popolazioni microbiche del microbiota intestinale, e ciò ha un impatto sulla salute generale dell’animale.

Le diete a base di carne cruda (RMBD, raw meat-based diets) sono principalmente costituite da proteine e grassi, mentre i prodotti commerciali, sotto forma di crocchette, possono contenere dal 30% al 40% di carboidrati e dal 3% al 5% di fibre.



Pertanto, nutrire il proprio cane con cibi crudi, e di conseguenza vitali, potrebbe comportare esiti positivi diversi sulla salute dell’animale.


TEST


Recentemente, sono stati presi in considerazione alcuni dati derivanti dalle analisi delle urine e del sangue di cani sani nutriti con RMBD (n° 28) o crocchette (n° 27) per un periodo di tempo (> 1 anno). Sono stati anche rilevati scores di salute dentale, del condotto uditivo esterno e del tegumento, valutati da 0 (condizione normale) a 3 (stato di grave affezione).

È stato poi calcolato lo score di salute clinica composito (CCS), calcolato da 0 a 9, usando la formula CCS = 9 – (score di salute dentale + score dello stato di otite + score dello stato di salute del tegumento).


Dai risultati è emerso che l’attività della fosfatasi alcalina sierica, che è un enzima (sostanza che ha il compito di facilitare e accelerare una reazione chimica) presente in diversi tessuti dell'organismo (in particolare nelle ossa, nel fegato, nei reni, nell'intestino e nella placenta delle donne in gravidanza - la più alta concentrazione di ALP si trova nelle cellule ossee ed epatiche) era inferiore di circa il 50% nei cani alimentati con RMBD rispetto ai cani alimentati con crocchette, così come era più bassa la concentrazione di globulina, mentre è risultato più alto il rapporto albumina/globulina, segno di un ridotto stato infiammatorio nel gruppo di cani RMBD rispetto ai cani alimentati con crocchette.


CONCLUSIONE


Dalla conta linfocitaria è emerso, inoltre, un numero di linfociti maggiore nei cani alimentati con RMBD. Non sono state rilevate differenze nelle analisi delle urine tra i due gruppi. Per quanto concerne lo score CCS, i cani RMBD hanno mostrato un leggero miglioramento di questo parametro rispetto ai cani alimentati con crocchette.

 

Cerchiamo sempre di fare il possibile per garantire il benessere ai nostri animali domestici e proprio per questo motivo, pensiamo che sia importante intervenire a salvaguardia dell'intestino solo se ci sono già presenti infezioni o intolleranze alimentari in corso, ma in realtà, dal benessere generale dall'apparato digerente, dipende tutto il sistema organico dell'animale.


Gli ALLEATI dell'apparato del sistema digerente sono l’ALIMENTAZIONE e la FLORA BATTERICA (il famosissimo microbiota intestinale). Per svolgere al meglio la sua funzione, il microbiota intestinale deve essere sano ed efficace (eubiosi) e solo un'alimentazione che ha rispetto delle esigenze specie-specifiche può supportarlo.


I principali problemi che un'alimentazione NON appropriata alla specie comporta, è avere un intestino in disbiosi e di conseguenza potremmo avere a che fare con vere forme espressive di malessere come dermatiti, forfora, dissenteria, vomito, lacrimazione eccessiva, calcoli, etc... Questo succede poiché, l'organismo essendo in sovraccarico tossinico ed il primo organo interpellato (organo emuntore) non riesce a far fronte a tutto questo carico, ecco che chiama in aiuto i cosiddetti organi emuntori secondari (cute, polmoni, ghiandole salivari, ghiandole sudoripare e sebacee) che vanno appunto in sostegno al primo organo emuntore (intestino) per l'eliminazione di tutte quelle scorie.


Un sistema immunitario sano e forte,

dipende da un intestino sano e forte

e quest'ultimo dipende anche da

un’Alimentazione Appropriata alla Specie


Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo!


Se alimenti il tuo animale domestico con prodotti industriali e hai difficoltà nel comprendere l'etichetta del prodotto che stai utilizzando per il tuo cane o per il tuo gatto, compila il modulo al seguente link https://bit.ly/ConsulenzaAlimentare_CaneGatto

In regalo, per te, una consulenza alimentare gratuita on-line!


Giada Piumatti

Educatore Cinofilo Etologico Olistico

Consulente della Relazione Animale ed Alimentare del Cane & del Gatto

Naturopata Animale in formazione

 

GRUPPO FACEBOOK

- Dirette Live gratuite a tema nutrizionale e naturopatico

Unisciti agli altri 300 utenti e scopri le loro esperienze direttamente!



Se ancora non sei passato ad una dieta cruda, naturale e vitale (affiancato da un veterinario nutrizionista) e ancora stai alimentando i tuoi animali domestici a crocchette, partecipa a questo evento gratuito dove potrò illustrarti una valida alternativa a tutto ciò.





66 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page