top of page

CUCCIOLI: istruzioni per l'uso!

Aggiornamento: 15 gen 2022

l cucciolo apprende nei primi mesi di vita le nozioni che ne segneranno l’esistenza futura. Ecco i consigli dell’esperto per stabilire un corretto rapporto con il nostro migliore amico.

cuccioli le cose da sapere

Il cucciolo è arrivato. È piccolo, indifeso, ma già riempie la casa e il nostro mondo. L’arrivo di un nuovo amico a quattro zampe in famiglia è sempre un evento importante. Ma è anche il momento in cui si iniziano a porre le basi per il futuro rapporto di amicizia e amore che lega il cane all’uomo.


Per essere adottato, il cucciolo deve avere almeno due mesi di vita questo perchè DEVE stare con la mamma. Perché? Perché è la madre gli insegna a "DIVENTARE UN CANE"! La madre con il suo intervento puntuale e coerente incentiva certi comportamenti, ne corregge altri e ne inibisce altri ancora. La madre è UN MODELLO! Il cucciolo ricalca, non solo, le abitudini e i ritmi della mamma, ma anche le emozioni e i valori che deve attribuire agli eventi che sta vivendo. Per esempio se la mamma è serena e scodinzola all'avvicinarsi di una persona il cucciolo ne copierà sia lo scodinzolo io che lo stato emotivo di serenità.


La madre poi insegna cose fondamentali quali:

  • RASSEGNARSI: saper gestire la frustrazione

  • Il RISPETTO dei RUOLI all'INTERNO del GRUPPO

  • La CAPACITA' di AUTOCONTROLLO

  • CONCENTRARSI

  • Il MORSO INIBITO: utilizzare la giusta forza per ottenere quello che si vuole senza esagerare o insistere

  • GALATEO CANINO: scoprire la comunicazione corretta attraverso i canali comunicativi con gli altri cani.

Scelta del cane.

Per prima cosa, attenzione alla razza quando si sceglie l’amico a quattro zampe: dobbiamo avere bene a mente il tipo di vita che conduciamo e conoscere gli aspetti filogenetici (bagaglio genetico, come ad esempio le motivazioni di razza) del cane che andremo a scegliere. Attenzione anche alla taglia che diventa poi importantissima per stabilire modalità di vita e di cure quotidiane.


Quando si sceglie di adottare/comprare un cane è sempre bene fare un’attenta riflessione sul tempo che avremo a disposizione per lui e sullo spazio effettivo che la nostra casa gli potrà riservare. Per intenderci, se viviamo in appartamento e facciamo poca attività fisica, meglio un piccolo cane da compagnia) piuttosto che un pastore maremmano abruzzese. Ogni razza ha specifiche necessità che si sommano alle necessità dell'individuo stesso


Di cosa ha bisogno un cucciolo?

i bisogni del cane

Ha bisogno di soddisfare le esigenze del suo corpo: mangiare, bere, dormire, muoversi liberamente, sentirsi sicuro.

Ha bisogno di soddisfare i bisogni del cuore: sentirsi parte di un gruppo e di essere amato.

Ha bisogno di soddisfare i bisogni della mente: giocare, esplorare, scoprire luoghi nuovi e conoscere nuove persone e cani.

Ha bisogno di sodisfarei bisogni dello "spirito": esprimere le proprie capacità e fare attività in cui è bravo..



Il mio cucciolo morde tutto!

il cucciolo morde tutto

Il cucciolo, come poi il cane adulto, usa la bocca come noi usiamo le mani: è il primo strumento che utilizza per esplorare e conoscere il mondo.


La masticazione è una delle attività più importanti per il benessere psico-fisico del cane ed è un bisogno che deve essere soddisfatto dalle prime settimane di vita in poi.

La masticazione comporta importanti effetti fisiologici per il cane, tra cui:

  • Produzione di endorfine nel cervello: neurotransmittori che fungono da antidepressivo naturale e che hanno un effetto benefico sull’umore, facendo sentire il cane più felice di aver cacciato e ucciso la sua preda quando mangia carne fresca;

  • Produzione di serotonina: Un’intensa attività masticatoria aumenta i livelli di serotonina, neurotrasmettitore noto anche come “ormone del buonumore”, che agisce a livello del sistema nervoso centrale ed è fondamentale per regolare l’umore, il sonno, l’appetito, l’apprendimento, la memoria e la digestione;

  • Abbassamento del livello di cortisolo e di adrenalina: la masticazione provoca un abbassamento del livello di cortisolo nel sangue (ormone dello stress) e di adrenalina, e quindi genera uno stato di rilassamento, per cui è particolarmente importante soprattutto per cani con problemi comportamentali mangiare cibi appetibili e in pezzi grandi per abbassare lo stress.

  • Allevia il dolore causato dalla dentizione (in particolare nei cuccioli, dal 7° all'8° mese ed è un continuo fastidio.


I primi giorni, ecco cosa sapere.

Una delle cose più importanti che il nostro amico a quattro zampe dovrà imparare è non sporcare in casa (traversina), abituandosi a fare i suoi bisogni in giardino o fuori. È bene ricordare che i cani a 3 mesi non possono tenere la pipì per più di un’ora e mezza, massimo 2 quindi è inutile sgridare o punire il cucciolo per averla fatta in casa. Piuttosto portiamolo fuori spesso e premiamolo ogni volta che sporca all’esterno. Spesso per paura, causata proprio dalla mancanza di conoscenza, i cani trattengono la pipì per poi farla tra le mura domestiche sentendosi a loro agio, protetti e tranquilli. Anche per questo è fondamentale far socializzare correttamente il cane fin dalla tenera età.


Ancora a proposito dei primi giorni, ricordiamo che è importante abituare gradualmente il cucciolo alle nostre assenze per limitare al minimo sia lo stress da “abbandono” sia i danni in casa, e per prevenire l’insorgere di problemi comportamentali da ansia da separazione (come la distruttività e l’autolesionismo: il cane per dare sollievo alla tensione può leccarsi o mordicchiarsi fino a provocarsi lesioni anche gravi). Allora, fin dal primo giorno, programmeremo di lasciare il cucciolo a casa per un po’, avendo cura di eliminare o spostare fuori dalla sua portata oggetti che possano risultare pericolosi, e iniziando con tempi brevissimi (circa cinque o dieci minuti) che allungheremo progressivamente. Gli lasceremo dei giochi e, magari, una vecchia felpa con il nostro odore. La chiave del successo di questa tecnica sta nel restare indifferenti al momento di uscire e nel rientrare (sia che il piccolo sia stato tranquillo, sia che abbia fatto danni!) in modo da non mettere in agitazione il cucciolo. Insomma, i primi mesi di vita sono fondamentali per stabilire un corretto rapporto con il nostro amico a quattro zampe. Non dimentichiamolo mai. Nel bene come nel male, ciò che apprende in tenera età ne segnerà la vita futura.


Leggi anche:


763 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comments


bottom of page